Fano Città dei Bambini

Il concetto di una città fatta per i bambini nasce a Fano nel 1991 grazie ad una brillante intuizione di Francesco Tonucci che ancora oggi porta avanti il suo progetto politico-pedagogico in diverse città d’Italia (www.lacittadeibambini.org); di seguito uno spaccato del sito.

Il progetto e quello di operare per una nuova filosofia di governo della città assumendo i bambini come parametri e come garanti delle necessità di tutti i cittadini. Non quindi un maggior impegno per aumentare le risorse e i servizi a favore dell’infanzia, ma per una città diversa e migliore per tutti, in modo che anche i bambini possano vivere un’esperienza da cittadini, autonomi e partecipanti.
Dal 1991 Fano è stata fondatrice di questo progetto; qui di seguito potete scaricare un estratto della Delibera del 1991

FANO DELIBERA 1991

In questo ambito, poi, Fano ha realizzato anche una Guida per i piccoli turisti scritta da bambini per non essere  più turisti per caso. I bambini  seguono  i genitori  nella  visita di  una  città  senza  avere,  in genere,  uno spazio proprio . Sono i genitori che scelgono la località e i luoghi da visitare o dove  trascorrere il periodo delle vacanze ed è raro che ilpunto di vista dei bambini sia ascoltato o solamente richiesto. Eppure, visitare una città, le tante nostre città e borghi storici ricchi di cultura e di  arte,  deve  diventare  anche  per  loro  una  esperienza  emozionante,  arricchente  e  formativa.  Occorre  però  tener  conto  che  lo  sguardo  del  bambino  è  diverso  da  quello dell’adulto, è attento ad altri particolari, segue altre suggestioni. Lo abbiamo  visto nel momento in cui gli allievi delle nostre scuole, raccogliendo le tante informazioni che Fano può dare di sé, scavando nella storia che le strade, i monumenti,  le  chiese,  le  piazze,  gli  edifici,  i  musei,  le  iscrizioni  celano  all’occhio  del  turista  distratto, si sono fatti catturare da particolari forse secondari per l’adulto ma per  loro capaci di accendere la curiosità, l’interesse e calde risonanze emotive.  Ecco allora che un adulto potrebbe lui farsi prendere per mano e provare per una  volta  l’esperienza  di  essere  accompagnato  nella  visita  della  città  di  Fano  da  un  bambino  seguendo questa Guida dove, per  scelta, non c’è  tutto e dove chi l’ha  immaginata e poi  realizzata  vuole dialogare con l’ignoto  visitatore  sulla  storia, la  vita, la natura della nostra città con un linguaggio diretto al cuore non meno che alla  mente. Questa Guida è il frutto dell’impegno dei tanti allievi delle scuole primarie Corridoni, Montessori e Decio Raggi del Circolo Didattico di Fano – S. Lazzaro che, a partire dalla  classe terza, hanno per anni usato la città come un’aula all’aperto in cui realizzare  la  loro  educazione  all’ambiente,  alla  sua  conoscenza,  al  suo  rispetto  e  alla  sua  salvaguardia. Fausto Antonioni

Dall’immagine è possibile scaricare la guida per intero.

fanoperbambini

Di seguito alcune Fotografie, Vignette, Locandine della Fano Città dei Bambini e delle Bambine